MUNSTER E RUVO DI PUGLIA: UN SODALIZIO CHE SI RINNOVA

immagine articolo

 

Riconfermato con orgoglio anche quest'anno lo scambio tra il liceo Tedone di Ruvo di Puglia e il RatsGymnasium e Conrad SchlaunGymnasium di Münster.

Il gemellaggio ha visto partecipi gli alunni della classe di tedesco 4ªE del LiceoTedonee gli alunni del corso d'italiano della 10ª alla 12ª Klasse dei due licei tedeschi. A conclusione della prima fase del gemellaggio, svoltasi dal 20 al 27 novembre, le docenti accompagnatrici, Angela Malerba e Petra Klotz, hanno tracciato un bilancio estremamente positivo dell’esperienza di scambio, evidenziandola partecipazione attiva, lo spirito di adattamento e la maturità degli studenti.

Garanzia di questo viaggio è stata il rafforzamento delle competenze linguistiche, e non solo.

La scoperta di un nuovo mondo, di un altro stile di vita e, infine, la conoscenza di persone prima sconosciute con cui rivelarsi sempre autentici e ospitali, disponibili e gentili, hanno caratterizzato questa intensa settimana. Giorni fugaci ma saturi del profumo delle spezie, delle castagne, della terra bagnata al mattino; del sapore della carne e della verdura cotta; dei colori dell'inverno, delle vetrine in città, delle luci di Natale; del freddo secco fuori e del calore delle Bäckerei dentro.

A suggellare questo viaggio, una frase scritta sulla biblioteca dell'Università di Münster: Gehorchekeinem. Non obbedire a nessuno, pensa con la tua testa. Oltre il banco di scuola, oltre la pagina, oltre lo stereotipo, oltre il pregiudizio.

Questa è la perla che la città di Münster ci ha donato: non contemplare assorti la bellezza della diversità di questa nuova realtà, ma cogliere da essa lo spunto per migliorare il posto in cui posano le nostre radici. Con lo stesso amore e la stessa gioia che hanno contraddistinto questi nostri giorni, questi nostri visi.

Nella speranza di riuscire noi tra quattro mesi a regalare qualcosa, aufWiedersehen, Münster

Marilisa Cascarano (IVE)

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter