IL LICEO TEDONE INCONTRA L'EUROPA: SETTIMANE INTERNAZIONALI DELLA CULTURA GIOVANILE

Dublino School

 

Intense settimane all'insegna dell'interculturalità e dell’internazionalizzazione si sono appena concluse al Liceo Scientifico e Linguistico “O.Tedone”.

 

Il progetto, coordinato dai proff. Cristina Di Terlizzi, Aldo De Palma, Angela Malerba, Maria Chiapperini, affiancati dalle proff.sse Antonella Fucilli e Luciana Iurilli, ha visto la partecipazione di studenti delle classi seconde, terze e quarte a stages linguistici a Malta, Dublino, Antibes, dal 17 marzo al 18 Aprile 2019, e, contestualmente, il rinnovamento del sodalizio con le scuole della Germania Francofona-Baviera, della Renania Settentrionale Vestfalia e della Polonia che ha coinvolto gli studenti delle classi terze e quarte.

 

Il carnet delle attività ha avuto inizio il 17 marzo con la partenza di venti studenti delle classi terze, coordinati dai Proff. Aldo De Palma Cataldo e Luciana Iurilli, nella bella cornice di Malta, ricca di tesori paesaggistici, architettonici e culturali di straordinario fascino, come le splendide coste, gli uffici governativi costruiti con la pietra locale giallo-ocra, i musei e la Cattedrale di San Giovanni a La Valletta, capitale di Malta e crocevia di culture, dove gli alunni, ospitati dalle famiglie dell’isola, hanno frequentato un corso di lingua Inglese.

 

Il 22 marzo gli alunni delle classi quarte, guidati dalle docenti Cristina Di Terlizzi e Antonella Fucilli, sono volati verso la suggestiva Dublino, pervasi da una “riot of emotions” nell’ammirare quei luoghi tanto narrati da Joyce. I “Dubliners”, il Trinity College, il legame con i Celti e la lingua Gaelica hanno coinvolto intensamente i nostri giovani che sono rientrati nostalgici ma innamorati di quell’orgoglio irlandese.

 

La Costa Azzurra con la pittoresca e incantevole cornice della città di Antibes, perla della celebre Côte d'Azur, ha ospitato, nel mese di aprile, 23 alunni delle classi prime e seconde del Liceo Linguistico accompagnati dalle professoresse Maria Chiapperini e Francesca Giaconelli. Il Centre International d'Antibes, in un contesto naturale e culturale d'eccezione con vista panoramica sul mare e popolato da studenti provenienti da tutte le parti del mondo, ha offerto agli alunni 20 ore di lezione con un approccio ludico creativo molto apprezzato dai nostri giovani allievi. Nizza, Cannes, Grasse, Monaco, Antibes sono state le tappe di un percorso alla scoperta di colori, profumi, sensazioni ed emozioni sempre nuove che hanno visto gli alunni partecipare con entusiasmo e curiosità a questa, per molti di loro, prima esperienza “à l'étranger”.

 

Tutti gli studenti coinvolti nei soggiorni linguistici hanno ottenuto eccellenti soddisfazioni per l’alto livello di competenze linguistiche dimostrate, ricevendo dai docenti madrelingua lodi e apprezzamenti ben graditi al nostro liceo che attestano la scrupolosa attenzione allo studio della lingua Inglese e della lingua francese nel liceo Tedone.

 

Ma il respiro internazionale si è protratto con l’arrivo di docenti e alunni tedeschi, provenienti dalle scuole Conrad Schlaun Gymnasium e Ratsgymnasium di Münster, a cura delle prof.sse Angela Malerba e Maria Chiapperini, e di alunni polacchi, provenienti dal Liceum Przymiera Rodzin di Varsavia, che hanno brillantemente materializzato quei principi dell’Unione Europea atti a rafforzare la solidarietà, la libertà di movimento, di pensiero, di riunione abolendo tutte quelle frontiere che limitano il confronto, l’accettazione dell’altro e il sentirsi “straniero”.

 

Gli alunni ospitati hanno condiviso la regolarità della vita delle famiglie e della scuola, partecipando alle lezioni curriculari e alle attività extra-curricolari e ammirando il nostro territorio con le sue bellezze paesaggistiche, architettoniche, culinarie, musicali.

 

L'esperienza internazionale, vissuta con partecipazione, maturità e impegno, ha insegnato ai nostri studenti -ha dichiarato una studentessa- “la pazienza di prendersi cura responsabilmente dell'altro: parlarsi, conoscersi, condividere piccole cose, nell'autenticità dei nostri modi di essere e fare". Inoltre, lo scambio ha offerto ai liceali del Tedone l’opportunità di riscoprire parte del nostro territorio e valorizzarlo quasi in autonomia: in particolare, le strade di Alberobello, Bari, Castellana, Matera e Polignano sono state occasioni di scoperte culturali, gesti spontanei, emozioni condivise e stupore. Infatti, condizione essenziale per la riuscita di questa esperienza è stata, insieme al rispetto, l'apprensione e il dovere dell'ospitalità, la meraviglia verso le innumerevoli possibilità comunicative che, se assenti e accompagnate da pregiudizi e facili stereotipi, intralciano il cammino verso virtù più grandi: la conoscenza e "l'amicizia, che", come afferma uno studente del Ratsgymnasium, "ho stretto col mio corrispondente e di cui sento già nostalgia: ho voglia di ritornare, di poter ospitarlo ancora".

 

“La nuova scommessa del Liceo Tedone, ha dichiarato il Dirigente Scolastico, prof.ssa Domenica Loiudice, si gioca sul tavolo internazionale: i nostri studenti sono pronti per portare il loro bagaglio culturale e il loro talento in giro per il mondo per poi tornare e far crescere il nostro territorio. Per questo ci piace ricordare i numerosi scambi culturali e stage con la Germania, la Francia, la Gran Bretagna, l’Olanda, lo Stato di New York, ed, infine, il Progetto Erasmus Plus, Ka2 HERE MAP MAKERS, di Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche finanziato dall’Unione Europea che ha coinvolto circa 14 docenti e 70 studenti provenienti dal Liceo Scientifico e Linguistico “O. Tedone” per l’Italia e da scuole superiori selezionate in Croazia, Spagna, Polonia e Slovenia con l’obiettivo di implementare l’area STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics), e l’IT (Information Technology) ritenuta di particolare importanza per lo sviluppo intellettuale degli studenti e per sostenere ogni forma di apprendimento efficace.

 

Nella convinzione di aver compreso e condiviso l'importanza dello scambio culturale e del confronto con culture diverse come occasione preziosa per scorgere il valore della diversità, del costante bisogno di nuovi incontri e di nuove iniziative per crescere rivolgiamo all’Irlanda, alla Francia, alla Germania e alla Polonia il nostro Good Bye! A la prochaine! Auf Wiedersehen!

 

Marilisa Cascarano IVE, Giuseppe Greco Miani IIIG, in collaborazione con le prof.sse Cristina Di Terlizzi e Mariella Chiapperini.

 

Antibes 1    Settimana 2SettimanaMalta 1 - Copia

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter