SE VEDI UN BULLO DILLO Esperienze di SERVICE LEARNING (apprendimento solidale) al Liceo Tedone

 E’ giunto alla fase conclusiva il progetto di Service Learning, curato dalla 1L, “CHI FA IL BULLO NON E’ BELLO”. Il Service Learning, inserito nell’offerta formativa del Liceo Tedone da due anni e curato dalle proff.sse Rossella Nuovo e Silvia Valentini, è una metodologia diffusa in tutto il mondo, basata sull’apprendimento delle competenze e delle life skills, che vede gli alunni protagonisti nell’individuazione di una tematica sociale e nell’organizzazione di attività per rendere un servizio solidale.

Caratteri innovativi del Service Learning, che si configura a pieno titolo come un’esperienza pratica di cittadinanza attiva, sono la problematizzazione, la riflessione, l’apertura al territorio ed, infine, l’impatto sugli studenti in merito alla consapevolezza, allo sviluppo civico, personale e sociale.

Dopo l’esperienza di Service Learning, curata nello scorso anno scolastico dalla classe VF e finalizzata all’organizzazione dell’evento di apertura del Museo Jatta ai non vedenti per la giornata del Braille, nell’anno scolastico in corso la classe 1L ha scelto di impegnarsi sul tema del Bullismo attraversouna specifica formazione con un’esperta sugli aspetti psicologici del bullismo e la successiva formulazione di un questionario, somministrato a tutte le classi del liceo e finalizzato ad un’indagine sul bullismo all’interno del nostro istituto.Nell’ambito di un incontro formativo-informativo svoltosi nell’Auditorium del Liceo lunedì 13 maggio, alla presenza dell’avvocato Krizia Zinetti, esperta di cyberbullismo, le studentesse e gli studenti coinvolti nel progetto hanno inteso INFORMARE gli alunni del liceo,restituendo gli esiti dei questionari, CONDANNARE IL BULLISMO, attraverso la presentazione di un breve video, SENSIBILIZZARE alla tematica, AIUTARE CONCRETAMENTE attraverso l’istituzione della cassetta “se vedi un bullo dillo” per le segnalazioni di atti di bullismo, RESPONSABILIZZARE, con la distribuzione del fascicolo del MOIGE, ottenuto iscrivendosi al relativo progetto contro il bullismo ed, infine, FORMARE la platea grazie all’intervento della dott.ssa Zinetti che ha affrontato i temi del linguaggio, delle responsabilità e dell’uso della rete.

Nell’ambito del primo Convegno Internazionale sul Service Learning: “Promuovere cittadinanza, costruire comunità. Verso la via italiana al Service Learning” che si è tenuto a Lucca dal 6 all’8 maggio, il Liceo Tedone è stato selezionato dall’INDIRE tra le numerose esperienze di Service Learning italiane ed è stato invitato a relazionare riscuotendo apprezzamenti e proposte per la divulgazione delle attività svolte e della metodologia attuata.

“Una metodologia, quella del Service Learning -  ha dichiarato il Dirigente Scolastico del Liceo Tedone, prof.ssa Domenica Loiudice -  che ben si sposa con quella che è sempre stata la mission del Liceo Tedone: una scuola che sa essere inclusiva e sa arricchirsi attraverso la diversità e il confronto con l’altro, una scuola orientata a perseguire il connubio cittadinanza attiva - impegno formativo, costantemente impegnata nella crescita globale (cognitiva, affettiva, sociale) di persone libere, consapevoli e responsabili”,  capaci di elaborare un’identità soggettiva e di partecipare in modo critico ed attivo alla vita associata, sulla base dei valori  umani e sociali come la democrazia, la legalità, la tolleranza, la solidarietà, il rispetto di sé e degli altri (Raccomandazione del Parlamento e del Consiglio europeo del 18 Dicembre 2006).

1 bis

2bis3bis

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter